Passa ai contenuti principali

The Harry Potter Spells Tag


Ciao Viandanti, su Never Say BookThe Booklover Nargles ho trovato uno bellissimo tag interamente ispirato a Harry Potter e il mio lato potteriano ha gioito ballando la samba. Il tag consiste nell'abbinare un libro ad un incantesimo della saga; ne sono stati scelti una decina, abbastanza da farmi avere bisogno di un Pensatoio una volta finito.
Pigrizia a parte è divertente completarlo, infatti vi invito a provarci e a lasciarmi il link nei commenti o lasciate soltanto alcune risposte visto che è abbastanza impegnativo ( ma divertente, ricordatevelo, divertente!). E ora solo qualche altra parola: pigna, pizzicotto, manicotto, tigre!


1. Expecto Patronum: Un libro d'infanzia di cui hai un bel ricordo.
Streghetta mia di Bianca Pitzorno. Ero convintissima che se i miei avessero avuto una settima figlia questa sarebbe stata una strega e volevo convincere i miei a darmi altre sorelle per vedere se era vero. Già mi pregustavo il divertimento.
2.Expelliarmus: Un libro che ti ha sorpreso.
La storia infinita è stata sicuramente una lettura sorprendente... mente noiosa! Il libro aveva di certo più senso del film (quando non lo è?) ma dopo un po' è diventato terribile.
3. Prior Incantatio: L'ultimo libro che hai letto.
Fresco di lettura è Half Bad, lettura osannata e leggermente criticata. Personalmente mi è piaciuto e faccio un grosso applauso all'autrice che merita la mia stima, aspetto i suoi prossimi lavori!

4. Alohomora: Un libro che ti ha introdotto ad un genere che prima non consideravi.
Hunger Games mi ha introdotto nel genere dei distopici di cui prima ignoravo totalmente l'esistenza. Ma chi ne sapeva qualcosa prima?

5. Riddikulus: Un libro divertente che hai letto.
L'ultimo è stato Starcrossed, una specie di ventata di aria fresca dopo un sacco di romanzi "impegnativi". Avete presente Twilight? Okay, adesso metteteci una discreta caratterizzazione dei personaggi e un buon humor.

6. Sonorus: Un libro che ritieni debba conoscere il mondo intero.
Stargirl e Il trono di ghiaccio. Il primo perché sono stanca dell'emarginazione sociale di persone come Stargirl. Chi ci perde in questi casi sono sempre quelli che emarginano, ma il mondo ha sempre più bisogno di tante Stargirl.
Il trono di ghiaccio perché c'è sempre bisogno di una sassy assassin. 

7. Obliviate: Un libro/spoiler che non avresti voluto leggere.
Prima di leggere la corona di mezzanotte sono andata a curiosare su Tumblr sul trono di ghiaccio, anche perché le fanart lì sono poche ma davvero belle. E lì... arriva il colpo funesto. La morte di un personaggio che non ti aspetti. Sono rimasta malissimo, anche perché lì vicino c'era un post con Celaena sorridente e abbracciata a questo personaggio che diceva: guardate queste due persone come sono adorabili assieme . Crudeltà!

8. Imperio: Un libro che hai dovuto leggere per scuola.
Mmm... Sono tanti... La regenta, letto direttamente in lingua in vista della maturità, parla di questa donna che è fondamentalmente buona e che... si ritrova nei pasticci. Nonostante all'epoca avessi un po' di problemi con lo spagnolo lo lessi in un pomeriggio, mi aveva preso tantissimo.


9. Crucio: Un libro che è stato doloroso leggere. 
Rientra ancora tra i libri che ho dovuto leggere per la scuola. Si tratta di Se questo è un uomo. Difficilmente piango durante la lettura, quando finivo un capitolo di questo libro piangevo senza ritegno. La stessa cosa è successa a una mia amica.

10. Avada Kedavra: Un libro che uccide (da interpretare a piacere)
Interpretiamo come ''un libro che mi ha fatto soffrire'' e diciamo Molto forte incredibilmente vicino. Il percorso del lutto e gli stravolgimenti che questo comporta sono trattati in maniera delicata, così come i tentativi di tornare alla normalità e di dare un senso a quello che è accaduto. Insomma, degli aghi ben conficcati nei punti giusti.

Commenti

  1. 'Se questo è un uomo' è uno di quei libri che andrebbe letto, ma non so se avrò mai il coraggio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In quel caso ti serviranno preparazione psicologica e una scatola di fazzoletti :)

      Elimina
  2. Che carino questo tag!!! *___*
    E Half Bad!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! *___*

    RispondiElimina

Posta un commento

Sono sempre contenta di vedere messaggi, mandami un gufo.

Post popolari in questo blog

RECENSIONE | L'amazzone di Alessandro Magno

Titolo:L'amazzone di Alessandro Magno

Autore:Bianca Pitzorno

Casa editrice: Arnoldo Mondadori

Anno di pubblicazione: 2004

Prezzo: 8 euro



Trama:
Mírtale è una bambina diversa dalle altre, una trovatella allevata per l'interessamento di Alessandro Magno, il capo supremo della spedizione che marcia alla conquista dell'Asia. C'è un mistero nel suo passato, che solo il re e i suoi amici più stretti conoscono. E l'educazione che le viene impartita, con grande scandalo del filosofo Callístene e di tutte le persone sensate, è identica a quella dei ragazzi-maschi di nobile famiglia. Poi c'è il fatto davvero straordinario che Bucèfalo, che non si lascia toccare da nessuno se non da Alessandro, non solo accetta le carezze di Mírtale, ma persino che la bambina gli monti in groppa. Età di lettura: da 11 anni.

Recensione:
Devo premettere che sono una Fan di Bianca Pitzorno, sono completamente di parte! Ho cominciato a leggere con i suoi romanzi per bambini e mi sono sempre…

BOOKS PUT ME IN A GOOD MOOD | Partenza!

Salve, se state leggendo questo post vuol dire che ci siete, che mi avete seguito fino a questomomento e vi ringrazio. Nonostante tutti i problemi incontrati e i vari partecipanti che si sono ritirati, non fa niente, il progetto è partito. In settimana è arrivato il paco con il libro da spedire e ieri (o era avant'ieri?) l'ho spedito tramite posta raccomandata alla prima partecipante che potrà leggere, appuntare e disegnare sulle pagine qualsiasi cosa le venga in mente al momento.
Finalmente.  *Enorme sospiro di sollievo*

La mia sparizione è dovuta principalmente allo studio e all'esplosione del wi fi. Si, mi è esploso il wi fi. In realtà è andato in cortocircuito durante un temporale, ma dal lampo di luce proveniente dall'apparecchio e dalla successiva morte... riesco  a definire tutto ciò con "esplosione".
L'unico ad essermi rimasto fedele è il mio smartphone, ma internet è lento sul cellulare e non mi piace come vengono editati i post, tutto il materia…

RECENSIONE | L'ultima notte al mondo

Quante volte ci si può innamorare della stessa persona?

Marco Bertani ha ventitré anni, alle spalle un’adolescenza tutt’altro che semplice e davanti a sé un futuro nel quale potrà contare solo su se stesso. Un giorno inaspettatamente si imbatte in Marianna Visconti, ex compagna del liceo e amore non corrisposto della sua vita. I loro mondi non potrebbero essere più lontani: Marianna, dopo aver studiato negli Stati Uniti, sta facendo pratica legale presso il prestigioso studio di un amico di famiglia, mentre Marco sbarca il lunario lavorando come operatore per una rete televisiva locale. Quando però le viene prospettata l’occasione di condurre un programma ideato proprio da lui, Marianna decide di accettare la sfida, convinta che così potrà dimostrare a Luca, il fidanzato con cui è in crisi, di cosa è capace: lei e Marco si troveranno quindi a lavorare gomito a gomito e scopriranno di non essere poi così diversi come credevano…
E non finisce qui: tra le pagine del prequel, Ed ero content…