I want you è una rubrica ideata da Mel&Mys di The Bookshelf e che consiste nel presentare alcuni titoli dalla  lunghissima e intermi...

RUBRICA | I want you #2

4 Comments


I want you è una rubrica ideata da Mel&Mys di The Bookshelf e che consiste nel presentare alcuni titoli dalla lunghissima e interminabile wishlist, titoli che  scatenano il fangirlo, che se ci fosse il 70% di sconto in Libreria io sarei quella con la katana in mano che urla "Banzai!" e con il facchino al seguito.
Vedo di cominciare prima che troviate il numero dell'ospedale psichiatrico più vicino.

Guardando questo banner capisco perché l'ho creato così: Merlino sono io, sempre alla ricerca di novità, poco importa se a casa c'è una pila enorme di libri ad aspettarmi.

Alzi la mano chi è ha già sperimentato una situazione del genere. Voi, laggiù in fondo, non siate timidi, alzatelo quel braccio.




Titolo: Il gioco di Ripper

Titolo originale: El juego de Ripper
Autore: Isabel Allende
Casa editrice: Feltrinelli
Anno di pubblicazione: 2013
Prezzo: 19,00 euro


Le donne della famiglia Jackson, Indiana e Amanda, madre e figlia, sono molto legate pur essendo diverse come il giorno e la notte. Indiana, che esercita come medico olistico, è una donna libera e fiera della propria vita bohémienne. Sposata e poi separatasi molto giovane dal padre di Amanda, è riluttante a lasciarsi coinvolgere sentimentalmente, che sia con Alan, ricco erede di una delle famiglie dell'élite di San Francisco, o con Ryan, enigmatico e affascinante ex navy seal dell'esercito americano, ferito durante una delle sue ultime missioni. Mentre la madre vede soprattutto il buono nelle persone, Amanda, come suo padre, capo ispettore della sezione omicidi della polizia di San Francisco, è affascinata dal lato oscuro della natura umana. Brillante e introversa, appassionata lettrice, dotata di un eccezionale talento per le indagini criminali, si diletta a giocare a Ripper, un gioco online ispirato a Jack the Ripper, Jack lo squartatore, in cui bisogna risolvere casi misteriosi. Quando la città è attraversata da una serie di strani omicidi, Amanda si butta a capofitto nelle indagini, scoprendo, prima che lo faccia la polizia, che i delitti potrebbero essere connessi fra loro. Ma il caso diventa fin troppo personale quando sparisce Indiana. La scomparsa della madre è collegata al serial killer? Ora, con la madre in pericolo, la giovane detective si ritrova ad affrontare il giallo più complesso che le sia mai capitato, prima che sia troppo tardi.

Opera della Allende che a quanto pare è uscita dalla sua confort zone. In quel periodo era stra cotta di Klaus e del suo "Rippaaah", da lì il passo è breve...
Con questo non voglio sminuire il talento della Allende, dico solo che ha saputo usare le parole giuste per attirare la mia attenzione.



Titolo: La prima cosa bella
Autore: Dante B.
Casa editrice: al momento ignota, aspettiamo la stampa del cartaceo.
Anno di pubblicazione: ignoto
Prezzo: ignoto, aspettiamo notizie

Trama:

«Esiste solo l'amore non corrisposto» questa è la convinzione di Dante Berlinghieri, 21 anni, nerd appassionato di cinema e fumetti. Tra una birra nel solito posto, un esame all'università e una sosta in fumetteria la sua vita scorre più o meno tranquilla.
Ma una sera come tante, in uno dei soliti posti, arrivano anche le ragazze e da quel 
momento il mondo di Dante verrà completamente capovolto.
Si ritroverà promosso al ruolo di regista, in un film amatoriale; innamorato perso di una ragazza che non lo considera; oggetto dell'affetto di una ragazza che lui non considera. Pronto a correre per il gran finale sullo sfondo del carnevale di Venezia.
In questa biografia inventata, tra le scene dei suoi film preferiti, Dante scopre che nulla è come sembra .
Amor che a nullo amato amar perdona...porco cane!





In realtà questo libro era già stato pubblicato tempo addietro, ma vennero acquistati i diritti per la stampa del cartaceo. Quando lo scoprii (un anno fa circa? Non lo so, mi sembra sia passata un'eternità) ero contentissima e non presi l'ebook perché io amo il cartaceo. Non importa il prezzo, il preferirò sempre il cartaceo. Gran bella fregatura, sono qui ad aspettare. Unica consolazione: ho il tempo di dedicarmi alle altre 10.000 letture che non ho ancora terminato. 


E con questo è tutto, vi aspetto al prossimo appuntamento della rubrica!


You may also like

4 commenti:

  1. Quello della Allende poco mi ispira in verità, mentre La prima cosa bella lo possiedo in ebook :P Ne ho sentito parlare solo bene, lo leggerò presto (spero xD)

    RispondiElimina
  2. ho sentito parlare bene di quello della Allende, mi incuriosisce soprattutto per questo XD

    RispondiElimina
  3. L'Allende è un'ottima scrittrice e narratrice, Il gioco di Ripper mi ispira da un po' di tempo ma non mi sono ancora convinta a comprarlo, se lo leggi aspetto il tuo parere.

    RispondiElimina
  4. Li voglio anch'io!!!!!! *____*

    RispondiElimina

Sono sempre contenta di vedere messaggi, mandami un gufo.

Grazie per essere passati di qui...

Powered by Blogger.

Cerca nel blog

Social