Passa ai contenuti principali

RUBRICA | Amazon WTF

Salve gente, io sono ancora in hiatus, ma presto dovrei riprendere a postare con regolarità sul blog. Pensavate che fossi tornata a postare, non è così? Si, lo so che vi manco. La mia assenza pesa anche a me, così ho deciso di lasciarvi questo post mentre in realtà dovrei studiare. Non è abbastanza affinché possiate fare un pieno della mia follia, ma è un mio post sclero, potrete sbellicarvi dalle risate di fronte al pc. 
Ci sono millemila recensioni da fare, post da recuperare dall'oblio, ma chissené, io faccio post random. Sono riuscita a programmarne un altro per la settimana prossima, un gioiellino che sarebbe dovuto essere pubblicato a Dicembre. Che ci volete fare: avere un blog (soprattutto nelle sessioni d'esame) è come giocare alla lotteria quando sei cieco e non riesci a sentire i numeri che vengono estratti.




  • Amazon Italia mi fa pagare una cifra per i libri stranieri, se guardo i negozi su Amazon UK o Amazon.com invece, anche con il cambio euro/dollaro/sterlina/ costano molto meno.
  • Le spese di spedizione. Se compro due libri dallo stesso negozio, perché mi fai pagare le spese di spedizione due volte se poi mi arriva tutto dentro ad un pacco?
  • La prova di Amazon Prime a random. Ma chi te l'ha chiesta? XD
  • La newsletter. Amazon, sii buono, sto studiando. Non avvisarmi che City of Heavenly Fire adesso costa 4 euro, devo fare l'esame. INUTILE DIRE CHE L'HO COMPRATO DUE SECONDI DOPO IL BING DELLA NOTIFICA
  • La newsletter. Ma in base a cosa la fai? La wishlist? Gli acquisti? O totalmente random? CREDO C'ENTRI L'AVER SCARICATO DIECI EBOOK GRATIS TUTTI IN UNA VOLTA.  ECCO PERCHé MI CONSIGLIA QUEL NEW ADULT SEMISCONOSCIUTO. 
  • Perché se compro dall'Italia in Italia per avere la spedizione gratis devo pagare per forza 19 euro (Senza Prime) ma per pagare dall'Italia verso l'estero (sempre su Amazon Store) devo per forza raggiungere i 35 dollari (anche se ho Prime)?  Double WTF?
  • Sono una tua cliente affezionata, molto affezionata. Sgancia dei buoni decenti.
  • Amazon è proprietario di Book Depository. Ecco perché sono sparite tante offerte (quelle dei libri che piacevano a me). Elimina la concorrenza *wink*
  • Per il prossimo Natale o Black Friday, perché non mi mandi più di una mail dicendomi che quello è l'ultimo giorno disponibile per avere i miei acquisti prima di Natale?
  • Per i dieci anni di Amazon hanno fatto una festa con degli sconti assurdi... peccato che io l'abbia saputo dalla newsletter alle 11.35 di sera mentre ero fuori casa.



Amazon ne fa tante di magagne, negli ultimi tempi più di quanto io potessi immaginare, ma continuerò a servirmene, almeno finché non scadrà Amazon Prime. Oramai l'ho pagato e me lo tengo.
E voi? Ne avete di problemi con il famosissimo negozio online?
Fatemelo sapere in un commento o se avete notato che ho fatto qualche pasticcio che si poteva evitare facilmente... fatemelo sapere lo stesso.

Commenti

  1. A me Amazon irrita perchè i suoi libri li puoi leggere solo con l'app kindle, mentre gli altri li posso leggere dovunque e li posso anche passare a mia sorella (io ho Kobo e lei Kindle). Quindi sinceramente la sua autoreferenzialità mi irrita.
    Per il resto però lo trovo un sito dove comprare cose necessarie (accessori per la reflex, chaivette usb...) a prezzi ragionevoli e in modo abbastanza sicuro.. Per i libri, però, vade retro! Molto meglio il kobo store, o - ancora meglio - la mia biblioteca!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso sia normale, vogliono stroncare la concorrenza sul nascere, è un qualusa dietro al quale c'è una decisione mirata XD
      Generalmente lo trovo comodo quando ci sono i saldi.

      Elimina
  2. Ciao
    ho comperato poche volte su Amazon. L'ultima volta ne ho approfittato perché avevo uno sconto di 10 euro. Ho preso un libro che ho poi ritirato alla libreria Giunti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I punti di ritiro, vero? SOno molto comodi se non c'è nessuno a casa :)

      Elimina
  3. Personalmente io non ho mai avuto problemi. Anche se come dici tu il prezzo di un libro in dollari rispetto a quello degli euro è spesso inferiore, purtroppo i costi di spedizione, alla fine, fanno combaciare i prezzi. Io di solito compro tutto direttamene da amazon stesso, sempre ammesso che non abbiano il prodotto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so, da quando l'ho capito sono giù di morale perché mi sa che mi non mi conviene comprare Lady Midnight appena esce :(

      Elimina
  4. Io su amazon mi trovo sempre benissimo. Però hai ragione sugli sconti, io compro sempre libri perchè mi dai dei buoni che non posso usare per i libri ??? :/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. VERO!!!! Ho dei buoni sconto per tutte le categorie esistenti tranne che per i libri!!! *sclero time*

      Elimina
  5. Io non ho mai avuto grandi problemi. Solo una cosa mi ha fatto incavolare. Io leggo solo e book (per necessità di spazio) allora perchè non darmi uno sconto minore, magari sull'acquisto di due o più libri) e farmelo usare, invece che farlo scadere invano!?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi steri di Amazon. Credo che manderò loro la mia protesta sotto forma di grumpy cat

      Elimina

Posta un commento

Sono sempre contenta di vedere messaggi, mandami un gufo.

Post popolari in questo blog

RECENSIONE | L'amazzone di Alessandro Magno

Titolo:L'amazzone di Alessandro Magno

Autore:Bianca Pitzorno

Casa editrice: Arnoldo Mondadori

Anno di pubblicazione: 2004

Prezzo: 8 euro



Trama:
Mírtale è una bambina diversa dalle altre, una trovatella allevata per l'interessamento di Alessandro Magno, il capo supremo della spedizione che marcia alla conquista dell'Asia. C'è un mistero nel suo passato, che solo il re e i suoi amici più stretti conoscono. E l'educazione che le viene impartita, con grande scandalo del filosofo Callístene e di tutte le persone sensate, è identica a quella dei ragazzi-maschi di nobile famiglia. Poi c'è il fatto davvero straordinario che Bucèfalo, che non si lascia toccare da nessuno se non da Alessandro, non solo accetta le carezze di Mírtale, ma persino che la bambina gli monti in groppa. Età di lettura: da 11 anni.

Recensione:
Devo premettere che sono una Fan di Bianca Pitzorno, sono completamente di parte! Ho cominciato a leggere con i suoi romanzi per bambini e mi sono sempre…

BOOKS PUT ME IN A GOOD MOOD | Partenza!

Salve, se state leggendo questo post vuol dire che ci siete, che mi avete seguito fino a questomomento e vi ringrazio. Nonostante tutti i problemi incontrati e i vari partecipanti che si sono ritirati, non fa niente, il progetto è partito. In settimana è arrivato il paco con il libro da spedire e ieri (o era avant'ieri?) l'ho spedito tramite posta raccomandata alla prima partecipante che potrà leggere, appuntare e disegnare sulle pagine qualsiasi cosa le venga in mente al momento.
Finalmente.  *Enorme sospiro di sollievo*

La mia sparizione è dovuta principalmente allo studio e all'esplosione del wi fi. Si, mi è esploso il wi fi. In realtà è andato in cortocircuito durante un temporale, ma dal lampo di luce proveniente dall'apparecchio e dalla successiva morte... riesco  a definire tutto ciò con "esplosione".
L'unico ad essermi rimasto fedele è il mio smartphone, ma internet è lento sul cellulare e non mi piace come vengono editati i post, tutto il materia…

RECENSIONE | L'ultima notte al mondo

Quante volte ci si può innamorare della stessa persona?

Marco Bertani ha ventitré anni, alle spalle un’adolescenza tutt’altro che semplice e davanti a sé un futuro nel quale potrà contare solo su se stesso. Un giorno inaspettatamente si imbatte in Marianna Visconti, ex compagna del liceo e amore non corrisposto della sua vita. I loro mondi non potrebbero essere più lontani: Marianna, dopo aver studiato negli Stati Uniti, sta facendo pratica legale presso il prestigioso studio di un amico di famiglia, mentre Marco sbarca il lunario lavorando come operatore per una rete televisiva locale. Quando però le viene prospettata l’occasione di condurre un programma ideato proprio da lui, Marianna decide di accettare la sfida, convinta che così potrà dimostrare a Luca, il fidanzato con cui è in crisi, di cosa è capace: lei e Marco si troveranno quindi a lavorare gomito a gomito e scopriranno di non essere poi così diversi come credevano…
E non finisce qui: tra le pagine del prequel, Ed ero content…