Salve gente, generalmente i miei post hanno una sorta di intro, ma oggi non sarà così. A quel paese le intro, devo togliermi questo pensiero...

RECENSIONE CATTIVA | Non lasciarmi andare

2 Comments
Salve gente, generalmente i miei post hanno una sorta di intro, ma oggi non sarà così. A quel paese le intro, devo togliermi questo pensiero!

Non lasciarmi andare, Jessica Soresen
Recensione piena di spoiler


Ci sono libri brutti e poi ci sono libri bruttissimi. Questo invece è una categoria a parte.
Non lasciarmi andare mi ha ricordato il motivo per cui avevo litigato con la Newton Editore, ossia che alle volte pubblicano storie bellissime come La prima cosa bella, alle volte ... beh, questo.
Questo libro ha un sacco di cose sbagliate, primo fra tutte l'accozzaglia di elementi di libri diversi, come il ragazzo che entra dalla finestra, i drammoni alle spalle di entrambi e... non so nemmeno come definirla, l'assurdità dei personaggi?

L'intro è un capitolo che ti fa capire che è successo qualcosa e che quello che sta succedendo ne è il diretto risultato, ma nessuna spiegazione ci è data, giusto per costruire l'alone di mistero.
Salto temporale di circa otto/nove mesi: no, Lei, Ella, non è incinta, piuttosto è al college e sta partendo assieme alla compagna di stanza per le vacanze.
Le due partono, Ella e tale Lila hanno intenzione di andare a casa di quest'ultima, ma devono fare tappa a casa di Lei perché il viaggio dura troppo. Qui la prima delle incongruenze: dovevano rimanere lì una notte, rimangono per quella che sembra un'eternità.
COERENZA(gif)

Insomma, tra vecchi incontri e altre cose, scopriamo dal Pov di lui che negli ultimi otto mesi ha passato a cercarla e a fare in sostanza lo stalker, con nessuno che gli da una scrollata e gli dice "Ehi, bello, datti una svegliata, la vita continua senza di lei". Anzi, lo considerano normale o come "un periodo che sta passando".
Il loro incontro non è esattamente dei più felici: lei è cambiata, sembra in un qualche modo cresciuta, tanto che si veste in modo diverso e lui reagisce con un "Adesso ti vesti come quella zo**ola della nostra amica?" WTF
Non basta, dopo questa felice rimpatriata durante una festa a casa di lui, una volta mandati via tutti, Lui va a casa di lei (sono vicini di casa, che coincidenza) entra dalla finestra e si infila nel suo letto.
Citazioni, mi dicono.
L'assurdità di questa scena è che la coinquilina di lei lo vede e lo lascia fare, andando a giustificare in un secondo momento con "La tensione sessuale fra di voi era a livelli assurdi, l'ho capito fin da subito".
No, no, no. Se state leggendo e siete ancora coscienti, fatemi un favore. se un ragazzo entra dalla finestra e si infila nel vostro letto SENZA IL VOSTRO PERMESSO riempitelo di mazzate. Non è un modo per dire che dovete picchiarlo, voglio dire che dovete presentargli la vostra mazza da baseball a suon di colpi.


E niente, lui si comporta come il tipico scimmione di queste storie e mai una volta che lei lo prenda a schiaffi.
Se i problemi si fermassero qui non sarebbe un problema, ma questo libro ha improvvisamente deciso di essere la fiera del nonsense.
La mattina dopo i due si comportano come nulla fosse e lui la rimprovera per non aver mantenuto almeno un paio di contatti durante la sua assenza: un loro vecchio amico ha il cancro e sta per morire.
Arrivati lì le descrizioni del luogo sono fenomenali: da quella che era una roulotte in uno non meglio specificato luogo, l'abitazione del povero malato di cancro si ingigantisce, tanto che se appena entrati loro tre occupano molto spazio, una volta che se ne vanno e salutano il povero malato questo percorre "il lungo corridoio verso la sua camera da letto".


Ancora: il padre alcolizzato fa qualche breve comparsa, ma finisce sempre per rimanere sullo sfondo.
La figlia non lo avvisa del suo ritorno a casa, né si preoccupa del suo problema del bere, se non verso le ultime pagine perché altrimenti sarebbe passato un messaggio sbagliato.
Non mi disturba che abbia cercato di correggere il tiro verso le ultime pagine, mi disturba che non ci abbia pensato prima! Ad un certo punto il padre sparisce, dal lavoro chiamano dicendo che non si è presentato quella mattina e lei non si preoccupa minimamente, infatti quando finalmente esce di casa per cercarlo finisce per limonare alla grande con Micha, scordandosi totalmente di lui.



E questo non accade solo una volta: per portare la macchina di Lila dal meccanico ci mettono dei capitoli interi perché ... perché boh, hanno di meglio da fare, trovano conveniente fare la strada che passa su Marte. Logica.

Il rapporto dei due non avrebbe nulla di nuovo, se non che è la cosa più orribile che io abbia mai letto.
Escono assieme perché Micha impone la sua presenza, fanno le cose che vuole Micha perché è così che vuole lui e se si ritrovano in una bar e i posti a sedere non bastano, lei si deve sedere in grembo a Micha, con lui che nel frattempo armeggia con le sue mutandine sotto la gonna. WTF.
E qui non stanno nemmeno assieme!


Passi quando oramai c'è stato il primo bacio, che continuano ad avere gli ormoni a palla, tanto che mi stupisce che nessuno all'interno del libro gli lanci una scatola di preservativi, ma qui non stanno né uscendo ufficialmente né altro, sai soltanto che otto mesi prima si sono baciati e che lui si è intrufolato nel suo letto.
Non è soltanto l'atteggiamento da scimmione che lui adotta, è anche lei che lo lascia fare quando lui le mette praticamente le mani addosso e non ci trova nulla di male. Passa un messaggio sbagliatissimo e non va bene.
E non avete nessun bisogno che io vi spieghi perché tutto questo è profondamente sbagliato.

Il libro prosegue così, con drammi gettati in faccia al lettore  in maniera assolutamente random. Lui continua a fare lo scimmione, ha un incidente, ma dato che è una gara clandestina non possono chiamare l'ambulanza. Risultato: lo portano direttamente e in pochi giorni viene dimesso, nonostante lui sia arrivato con un ramo nella spalla.
La scena dell'incidente è stata davvero comica: lei corre verso di lui perché DEVE andare da lui, deve essere lì con lui e ci mette davvero pochissimo a raggiungerlo, quando fino a poche righe prima descrive  una pista lunghissima, tanto che lei non riesce a vedere lo schianto perché coperto da un sacco di alberi.


I soccorsi, non ne parliamo, scendono loro dalla macchina nonostante si siano decappottati e si lamentano del dolore quando sono solo due graffi. Addirittura, quando scoppia un litigio con lo sfidante, Evan, l'altro ragazzo a bordo, è in grado di tirargli un pugno nonostante abbia un braccio rotto.
Questa storia delle gare automobilistiche è solo l'ennesima buffonata, messa lì tanto per dire che lui è il bad boy e che, hey, mica scherziamo.
Tra l'altro viene nominato un certo Benny, campione e duro indiscusso perché pare che abbia fatto a botte con qualcuno e l'abbia ridotto davvero male. L'aura che aleggia intorno a lui è davvero potentissima, per cui nessuno si avvicina o lo sfida mai in una gara.
Poverino, mi ha fatto davvero pena. Probabilmente si è trattato di chissà cosa e adesso va alla pista per queste gare e nessuno se lo fila perché "è il cattivo".

Segue il nonsense, fraintendimenti che durano tre pagine e i due che non riescono a togliersi le mani di dosso finché il lieto fine non arriva smielato per tutti loro.

Chiariamoci: io adoro le letture leggere, se non fosse per loro non sarei mai arrivata alla fine di alcuni volumoni, quindi posso dire senza problemi che questo libro è una schifezza.
La domanda è un'altra: lettrici di YA e NA, non vi annoiano le trame fotocopia?
A quindici anni lasciai perdere l'urban fantasy perché oramai sapevo cosa aspettarmi in un libro e la cosa mi annoiava da morire. Ma io avevo quindici anni ed ero un'ingenuotta, voialtri che cosa mi dite?

Certo, se non esistessero queste letture io non mi divertirei a massacrarle pezzo dopo pezzo, ma ci si può divertire in altri modi e questo sicuramente non è il mio preferito.



You may also like

2 commenti:

  1. Non sono l'unica ad aver odiato questo libro, per fortuna!!
    Mentre leggevo ero tipo "ma cosa cavolo sta succedendo?". Le scene sono assurde, i personaggi odiosi e la trama - ha una trama?!?!

    RispondiElimina
  2. No, non sei l'unica, gioiscine!
    Ho dato un'occhiata su Goodreads e no, non siamo una specie in estinzione XD

    RispondiElimina

Sono sempre contenta di vedere messaggi, mandami un gufo.

Grazie per essere passati di qui...

Powered by Blogger.

Cerca nel blog

Social