Passa ai contenuti principali

Guys, they're professionl killers #2



Salve gente, oggi ritorna dopo tanto tempo questa rubrica a cadenza casuale in cuiparlo degli autori che più mi hanno fatto arrabbiare, disperare e hanno ridotto in pezzi i miseri feelings. 
Attenzione! Questo post potrebbe non essere Spoiler Free! Gli unici libri della Clare che non ho letto sono la serie scrtta con Holly Black e le raccolte di novelle riguardo i vari personaggi.

Hello guys,today I come back with a topic in which I talk about the authors that broke my heart and my feelings. THIS IS BACK!
Attention! This post may be not spoiler free! The only Cassandra Clare's books I haven't read yet are the books she cowrites whit Holly Black and the novels about Magnus Bane and the Shadowhunter Academy.


 
1) The Mortal Instrument broke my feelings. Potrei riferirmi ai tanti personaggi morti, ma penso che tutti i lettori di questa fantastica saga si sono resi conto che alcune scene dei libri sono state tanto emozionanti quanto quelle delle morti di alcuni personaggi. Almeno, per me è stato così.

1) The Mortal Instrument broke my feelings, especially with the end. I can talk about the large number of death, but all the readers of this serie know that there are some part of the story that made us cry as well as the deaths of some characters.

2) The Infernal Devices. Vogliamo parlare di quest'altra trilogia? E dire che all'inizio non volevo leggerla perché temevo che non mi piacesse. Cassie ha dato il meglio di se, soprattutto perché all'inizio non volevano fargliela pubblicare! 


2) The Infernal Devices. Can we talk about this trilogy? At the beginning I didn't want to read it because I like very much TMI and  I was scared by the possibility that this serie could be a total trash. I was wrong, Cassie put her best in this serie and I love it even more than TMI!


 3) Ha posticipato l'uscita di Lady Midnight.  Ha spiegato anche le sue ragioni e le apprezzo tutte, le condivido e ha tutto il mio supporto, però questo non vuol dire che l'attesa non sia comunque un'agonia. Non è l'unica autrice ad aver preso questa decisione, vedi Bianca Marconero. In un universo parallelo quelle due sono in un angolino a ridacchiare, ma in questo ci vogliono bene e stanno lavorando anche per noi.
3) She posticipated the release of Lady Midnight because it isn't ready. She explained her reason and all the fandom accepted them and still loves her, but the wait still hurts me. On the other hand, perfection needs time and I'm still recovering from City of Heavenly fire.She's not the only author that took this decition, see also Bianca Marconero. In an AU the two of them would be giggling in a corner, but in this one they're working for us too.

4)Ogni tanto quando risponde alle domande su Twitter riesce a sorprenderti come nessuno:

4) When she answer on Twitter she does it like a boss:



5) E poi quando sta per uscire un suo nuovo libro ed è sommersa da richieste di anticipazioni...

5) When one of her book is going to be released and she's is full of requests of anticipation she is like:

Commenti

Post popolari in questo blog

RECENSIONE | L'amazzone di Alessandro Magno

Titolo:L'amazzone di Alessandro Magno

Autore:Bianca Pitzorno

Casa editrice: Arnoldo Mondadori

Anno di pubblicazione: 2004

Prezzo: 8 euro



Trama:
Mírtale è una bambina diversa dalle altre, una trovatella allevata per l'interessamento di Alessandro Magno, il capo supremo della spedizione che marcia alla conquista dell'Asia. C'è un mistero nel suo passato, che solo il re e i suoi amici più stretti conoscono. E l'educazione che le viene impartita, con grande scandalo del filosofo Callístene e di tutte le persone sensate, è identica a quella dei ragazzi-maschi di nobile famiglia. Poi c'è il fatto davvero straordinario che Bucèfalo, che non si lascia toccare da nessuno se non da Alessandro, non solo accetta le carezze di Mírtale, ma persino che la bambina gli monti in groppa. Età di lettura: da 11 anni.

Recensione:
Devo premettere che sono una Fan di Bianca Pitzorno, sono completamente di parte! Ho cominciato a leggere con i suoi romanzi per bambini e mi sono sempre…

BOOKS PUT ME IN A GOOD MOOD | Partenza!

Salve, se state leggendo questo post vuol dire che ci siete, che mi avete seguito fino a questomomento e vi ringrazio. Nonostante tutti i problemi incontrati e i vari partecipanti che si sono ritirati, non fa niente, il progetto è partito. In settimana è arrivato il paco con il libro da spedire e ieri (o era avant'ieri?) l'ho spedito tramite posta raccomandata alla prima partecipante che potrà leggere, appuntare e disegnare sulle pagine qualsiasi cosa le venga in mente al momento.
Finalmente.  *Enorme sospiro di sollievo*

La mia sparizione è dovuta principalmente allo studio e all'esplosione del wi fi. Si, mi è esploso il wi fi. In realtà è andato in cortocircuito durante un temporale, ma dal lampo di luce proveniente dall'apparecchio e dalla successiva morte... riesco  a definire tutto ciò con "esplosione".
L'unico ad essermi rimasto fedele è il mio smartphone, ma internet è lento sul cellulare e non mi piace come vengono editati i post, tutto il materia…

RECENSIONE | L'ultima notte al mondo

Quante volte ci si può innamorare della stessa persona?

Marco Bertani ha ventitré anni, alle spalle un’adolescenza tutt’altro che semplice e davanti a sé un futuro nel quale potrà contare solo su se stesso. Un giorno inaspettatamente si imbatte in Marianna Visconti, ex compagna del liceo e amore non corrisposto della sua vita. I loro mondi non potrebbero essere più lontani: Marianna, dopo aver studiato negli Stati Uniti, sta facendo pratica legale presso il prestigioso studio di un amico di famiglia, mentre Marco sbarca il lunario lavorando come operatore per una rete televisiva locale. Quando però le viene prospettata l’occasione di condurre un programma ideato proprio da lui, Marianna decide di accettare la sfida, convinta che così potrà dimostrare a Luca, il fidanzato con cui è in crisi, di cosa è capace: lei e Marco si troveranno quindi a lavorare gomito a gomito e scopriranno di non essere poi così diversi come credevano…
E non finisce qui: tra le pagine del prequel, Ed ero content…